ADDITIVO TERMOISOLANTE ANTICONDENSA TERMIKA-MIX PER INTERNI ED ESTERNI

Avete mai provato una pittura termoisolante per risolvere un problema di muffa ?

Se si, conoscete gli effetti straordinari di questi prodotti che, grazie alla speciale formula a base di microsfere isolanti, risolvono definitivamente i problemi di umidità e condensa su pareti fredde che generano le fastidiose MUFFE sopratutto nella stagione invernale. L’unico “inconveniente” di questi prodotti (se così si può dire) è il PREZZO.

Una pittura termoisolante costa mediamente intorno ai 150 euro e una latta da 13 lt è sufficiente per una singola stanza di medie dimensioni. I nostri clienti che hanno provato ATRIATHERMIKA con microsfere di ceramica, sono rimasti talmente soddisfatti  dai risultati che hanno ricomprato il prodotto e verniciato altre stanze. Insomma, risultati garantiti al 100%. Ci possiamo sbilanciare dopo tanti anni di commercializzazione del prodotto e tante telefonate e mail di ringraziamento! :)

E’ un piccolo investimento che da i suoi frutti nell’immediato ma soprattutto nel lungo periodo. La stanza verniciata rimane meno fredda in inverno e più fresca in estate. Un reale risparmio energetico favorito dal minor spreco di calore garantito dalle pitture termiche. Poniamo il caso di avere un problema di muffa su delle pareti rivolte verso l’esterno, e quindi più fredde, ma abbiamo già comprato tutto l’occorrente (sperando di risolvere il problema con la pittura ANTIMUFFA comprata al supermercato).

Nell’articolo COME ELIMINARE LA MUFFA abbiamo spiegato i motivi per cui si forma la muffa sulle pareti esterne o perimetrali. Si tratta di uno scontro tra correnti di diversa temperatura.
Il muro esterno è FREDDO…la stanza è riscaldata e quando lo sbalzo di temperatura diventa eccessivo, si forma la condensa che poi si trasforma in muffa.

Quindi le possibilità che abbiamo sono due :

1) ciclo termoisolante con prodotti dedicati, composto da  DISINFETTANTE  –  FISSATIVO TERMICO – PITTURA TERMICA

2) ciclo termoisolante con additivo, composto da DISINFETTANTE –  FISSATIVO TERMICO –  UNA QUALSIASI IDROPITTURA con aggiunta di ADDITIVO TERMICO.

In questo articolo tratteremo come trasformare una pittura traspirante o lavabile “tradizionale” in una pittura REALMENTE TERMOISOLANTE, ANTICONDENSA e quindi ANTIMUFFA. Non si tratta del classico flaconcino liquido da aggiungere alla pittura che contiene del solvente e biocidi che fa un po’ di “pulito” sulle pareti.
Questo prodotto è un additivo con alta concentrazione di microsfere cave isolanti, le stesse contenute nelle pitture termoisolanti e nel fissativo Kalorfix. Non a caso il produttore di KALORFIX è lo stesso di TERMIKA-MIX.

COME FUNZIONA TERMIKA-MIX ? TERMIKA MIX_5KgTERMIKA-MIX è una soluzione pronta all’uso di microsfere di vetro per rendere TERMICA qualsiasi idropittura, smalto all’acqua ed impregnante o flatting all’acqua per legno.

Facilissima da usare, non fa polvere, si mescola anche manualmente alla idropittura o allo smalto all’acqua.
Adatta per esterni ed interni. E’ possibile quindi rendere anche un quarzo per esterni TERMOISOLANTE con un notevole risparmio in fatto di costi e applicazione.

Si mescola facilmente alle idropitture e smalti, senza creare polvere, rendendole anticondensa, termici e fonoassorbenti.

L’idropittura o la vernice trattati con TERMIKA-MIX avranno una finitura liscia e vellutata

Riduce le dispersioni termiche, abbatte le condense e la formazione di umidità e muffe.
Aggiunto in smalti e vernici per legno e ferro, contribuisce ad isolare termicamente infissi di legno e metallo sottoposti ad umidità e condensa.

N.B. TERMIKA-MIX additivato in smalti ad acqua lucidi li renderà leggermente più opachi ma non altererà le caratteristiche e il colore del prodotto.

TERMIKA-MIX può essere aggiunto in smalti ed impregnanti trasparenti, lasciando inalterata la colorazione del prodotto.

Migliora il benessere ambientale e riduce i costi di riscaldamento o raffreddamento.

Un barattolo da 3 LT di TERMIKA-MIX è sufficiente per 14 litri di idropittura e per 7 litri di smalto all’acqua.

Questo additivo risolve tutti i problemi di riverniciabilità di pareti già trattate con prodotti termoisolanti, sia con microsfere di ceramica che di vetro.

In conclusione, è finalmente possibile sfruttare qualsiasi pittura, anche lavabile e superlavabile per risolvere problemi di muffa da condensa. Questa soluzione non nasce solo per ridurre i costi ma per dare maggiore flessibilità al cliente che può finalmente scegliere quale pittura utilizzare o magari sfruttare la propria.  Test di laboratorio ci hanno confermato che dall’economica traspirante alla costosa superlavabile, con TERMIKA-MIX si ottiene un prodotto 100% termoisolante.

I prezzi del prodotto sono : TERMIKA-MIX 3 litri € 50,00 (valido per una latta di idropittura da 14 litri) e 1 litro € 20,00 (valido per una latta da 5 litri)

logo2.gif

Per ulteriori consigli non esitate a contattare il nostro servizio di assistenza tecnica allo 02.43.11.41.83.
Potete acquistare TERMIKA-MIX direttamente sul nostro sito http://www.colorificio-online.it o nel nostro punto vendita di PIOLTELLO (MI), via Bellini 48 da lunedi a sabato dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.

ORDINE2_thumb.gif

COME ELIMINARE L’UMIDITA’ DI RISALITA DEI MURI DEFINITIVAMENTE

 

.

Un problema che affligge molte costruzioni e provoca danni alla muratura e sembra irrisolvibile.

Parliamo di UMIDITA’ DI RISALITA.

Questo fenomeno si manifesta in quelle costruzioni vecchie o nuove che non hanno un livello di isolamento adeguato e si trovano a contatto col terreno o nel sottosuolo.

Facciamo un esempio, la cantina o la casa al piano terra, spesso sono soggette ad umidità di risalita in alcune pareti che si sgretolano letteralmente per colpa dell’eccesso di umidità proveniente dalle fondamenta. Il problema può essere più o meno grave a seconda del grado di assorbimento dei dei materiali di costruzione (la porosità), della quantità di acqua presente nel sottosuolo e dai fenomeni atmosferici stagionali.

Quindi alcuni muri particolarmente porosi assorbono l’acqua che risale dal sottosuolo, e che  trasformandosi in umidità, deteriora e sbriciola l’intonaco e sfoglia le pitture applicate sulle pareti.

Solitamente l’umidità può risalire di pochi centimetri sul battiscopa fino ad un metro e mezzo circa, a seconda dell’entità del fenomeno. Più il materiale è poroso e meno isolato e più assorbe l’acqua, che tende a risalire verso l’alto.

Che danni provoca l’umidità di risalita ?

I danni sono molteplici : 

1. Strutturali, in quanto  a causa dei sali presenti nel terreno e nei materiali di costruzione, i quali  a contatto dell’acqua si sciolgono e risalgono  in superficie. Il sale, una volta essiccata l’acqua,  resta incorporato nell’intonaco e cresce di volume fino a far distaccare l’intonaco, creando pericolosi danni alla struttura murale.

2. Il depositarsi dell’acqua nella muratura, oltre a  creare le inevitabili macchie di umido,  contribuisce alla formazione di una muffa molto diffusa, che si trasmette ai mobili collocati sulla parete con umidità di risalita,  rovinando sia i mobili che quanto contenuto in essi. Il muro interessato da questo fenomeno tende a sfarinarsi e sgretolarsi, a perdere consistenza, e le pitture tendono a sfogliarsi.


3. Ma non finisce qui, la muffa che si annida nell’intonaco (nutrita dall’umidità) continua a  crescere e ad estendersi nelle superfici contigue  e le sue spore si diffondono per tutta la stanza , armadi compresi. Quindi in definitiva,una situazione del genere è concausa di fastidi respiratori, allergie e anche malattie come raffreddori e sinusiti.

4. Ma i danni maggiori creati dall’umidità di risalita sono causati dai sali minerali , tra cui il più noto è il Nitrato di Potassio, meglio conosciuto come Salnitro, che si trova sia nel terreno ma anche nei materiali usati per costruire il muro, come malte e mattoni. Essi sono disciolti nell’acqua e quando iniziano a solidificarsi, esercitano una spinta notevole fino a 2000kg/cmq , che fanno scoppiare letteralmente pitture ed intonaci, e col tempo intasano gli intonaci impedendo una corretta traspirazione.

 

 

 

 

Come sconfiggere il problema in maniera definitiva ?

 

Ci vengono proposte dal mercato tante interessanti soluzioni.

Oggi vi proponiamo un prodotto che potrete applicare senza intervento di specialisti e ad un costo veramente contenuto.

Lo stucco OPERLITE di AGUAPLAST ha una particolarità unica: è impermeabile e serve per riparare facciate e intonaci rovinati all’interno o all’esterno dall’umidità di risalita o da qualsiasi agente atmosferico. Vediamo una carrellata delle caratteristiche e poi cerchiamo di capire come può risolvere il problema dell’umidità di risalita.


CARATTERISTICHE

Con l’applicazione di soli 3mm, rende il supporto impermeabile all’acqua, alla pioggia e all’acqua marina.
– Assorbimento di acqua per capillarità EN 1015-18 <0.4 Kg/m².min 0.5.
– Classificazione W1 secondo EN 998-1.
· Passiva l’acciaio e realizza una protezione anticorrosiva. Un unico prodotto per realizzare il ciclo di riparazione del cemento armato.
– Aderenza all’acciaio : 60% in piu’ di un cemento portland.
– Resistenza alla carbonatazione 10 volte piu’ di un cemento portland.
· Crea una barriera al salnitro. Resistente agli ambienti marini.
· Additivato con resine sintetiche: grande aderenza all’acciaio e sopra vecchi intonaci. Non necessita di punti di ancoraggio e di rinzaffo.
· Applicabile direttamente su superfici umide ed in presenza costante di acqua: piscine, fontane, ecc.
· Eccellente rasante da esterni applicabile fino a 15mm su intonaco, pietra, cemento, laterizio, ecc… per ottenere superfici pronte per essere verniciate.
· Flessibile. Alta resistenza alla compressione. Minima retrazione.
– Resistenza alla compressione EN 196-1 > 125 kg/cm² dopo 28 giorni > 54 kg/cm² dopo 7 giorni
· Traspira in presenza di vapore acqueo e di CO2.
– Permeabile al vapore acqueo EN 1015-19:1993 1.44.10 -9 kg/m2.s. Pa
· Facile da applicare. Fratazzabile e carteggiabile.
· Verniciabile dopo 48 ore senza uso di primer e senza che si producano efflorescenze ne’ viraggi di colore, perché non libera alcali.

 

 

INDICATO PER

· Operlite, consente di Impermeabilizzare facciate e superfici esposte alle intemperie con applicazione minima di 3 mm di prodotto.
· Creazione di barriere al salnitro. Ripristino di intonaci intaccati da salnitro.
· Riparazione e rinnovamento di balconi, spigoli, cornici, pilastri in cemento, intonaci e suoli industriali.
– Risanare strutture in cemento armato. Protezione, ricostruzione e isolamento di strutture in cemento armato: passivazione dell’acciacio e protezione anticorrosiva.
-Riparazione di piscine, fissaggio di ceramiche in ambienti umidi, rifacimento e riparazione di vasche in cemento.

Ho voluto sottolineare i punti a noi più interessanti, visto che OPERLITE non è stato creato solo per problemi di umidità di risalita e salnitro.

L’intervento da noi consigliato è il seguente :

Per evitare la fuoriuscita dell’umidità di risalita bisogna applicare un velo di almeno 3 mm di spessore di stucco OPERLITE ad un’altezza MINIMA di 1,50mt , che solitamente è il limite massimo di fuoriuscita di umidità di risalita. Così facendo il muro sarà definitivamente protetto dalla corrosione e dalla fuoriuscita di umidità. Prima di tutto bisogna rimuovere tutte le parti di intonaco e pittura non più attaccate alla parete e spolverare bene con un pennello.
Quindi applicare una mano di CONSOLIDANTE fissativo, tipo UNIVERSAL FIX di Casati che penetra in profondità e prepara il fondo in maniera adeguata.

Di conseguenza non avremo più quelle antiestetiche macchie di umido, la formazione di muffa e il continuo sgretolamento della parte, oltre che muri bagnati e umidità nelle ossa e in tutta la stanza.

Secondo le specifiche del produttore serve 1,2kg per realizzare uno spessore di 1mm in una superficie di 1 mq. Quindi per calcolare quanto è necessario bisogna moltiplicare sempre almeno per 3 per avere uno spessore adeguato.

In pratica un metro quadrato di muro finito e rifinito consuma 3,6kg di stucco OPERLITE e il supporto finale sarà davvero inattaccabile, anche dagli agenti atmosferici se stiamo lavorando all’esterno.

Un ultimo consiglio dopo la rasatura con OPERLITE. La successiva imbiancatura sarebbe consigliata con idropittura termoisolante tipo ATRIATHERMIKA, per avere una protezione dal freddo e dall’umido ancora più efficace rispetto ad una normale idropittura traspirante.

Considerate che questo stucco ripara anche piscine con l’acqua ancora presente, in quanto inizia ad asciugare anche sull’umido.

  

 

 

 

 

Una volta raggiunta l’altezza di 1,5mt con stucco OPERLITE si può tranquillamente concludere sfumando con uno stucco in polvere tradizionale di buona qualità come ALTO STANDARD o EXPRESS sempre di AGUAPLAST.

 

Altro esempio di riparazione con OPERLITE in esterno :


 

 

 

OPERLITE è disponibile nei formati  1kg , 5 kg e 15kg a seconda della superficie da trattare.
Potete trovare OPERLITE e tutti gli stucchi professionali AGUAPLAST nel nostro sito www.colorificio-online.it

KALORFIX FISSATIVO ANTIMUFFA TERMOISOLANTE A RISPARMIO ENERGETICO

KALORFIX FISSATIVO ANTIMUFFA TERMOISOLANTE A RISPARMIO ENERGETICO

kalorfix

logo

facebook
Novità assoluta in campo di prodotti termoisolanti !

Da Tecnostuk,  un prodotto unico nel suo genere con brevetto depositato distribuito dalla nostra azienda tramite il nostro sito www.colorificio-online.it .
Kalorfix è un prezioso alleato per sconfiggere in maniera definitiva problemi di condensa, umidità, ponti termici e muffa nelle nostre case e vi farà anche risparmiare sui costi di riscaldamento!

banner

Per la prima volta introduciamo il concetto di FISSATIVO Antimuffa e Termoisolante. Chi segue il nostro blog conosce benissimo le nostre idropitture termoisolanti  ATRIATHERMIKA e THERMOSHIELD, i prodotti più venduti e richiesti in assoluto nel nostro sito www.colorificio-online.it

Molti dei nostri clienti ci chiedevano un prodotto di fondo per queste pitture e finalmente abbiamo trovato la soluzione!

UN FISSATIVO ADDITIVATO CON MICROSFERE CAVE COME LE PITTURE TERMICHE !!!!!

Questo è KALORIFIX, un fissativo da usare prima dell’imbiancatura che penetra in profondità e contribuisce in maniera decisiva ad isolare i nostri muri che sono rivolti all’esterno e soffrono di umidità e condensa. Ricordiamo che comunque è necessario disinfettare i muri dalla muffa prima di procedere con questo prodotto. Per tutti i dettagli su come procedere vi invito a leggere il nostro articolo su come rimuovere la muffa dai muri.

Muffa e umidità sono un pericolo per tutti gli esseri viventi: per gli uomini e anche per gli animali che vivono in casa. Non avere umidità e muffe in casa vuol dire benessere ed evitare: asma, infezioni, irritazioni cutanee e reazioni allergiche.

KALORFIX è il prodotto ideale !

primadopo

A base di microsfere di vetro che conferiscono al prodotto :
-Caratteristiche termoisolanti, fonoassorbenti ed anticondensa
-Crea una barriera ISOLANTE e TERMICA sui vostri muri
-Isola in modo efficace prevenendo la formazione di umidità e muffe.
-Protegge i muri in profondità
-Crea una barriera termica, in modo semplice, permettendo di recuperare 2/3° e di sentire al tatto il benessere termico che sviluppa e quindi permette di risparmiare sui costi di riscaldamento.
-E’ un prodotto ecologico
-E’ il sottofondo ideale per vernici termoisolanti come ATRIATHERMIKA e THERMOSHIELD

KALORFIX è facilissimo da usare.
Non va diluito, si applica a pennello o rullo, su sottofondi traspiranti e non traspiranti, sia all’interno che all’esterno, prima di pitturare.
Può essere dato anche su muri già pitturati perché lascia un film finale trasparente opaco che non modificherà il colore.
Dopo il trattamento con Kalorfix la vostra casa sarà più confortevole, protetta dal freddo, dall’umidità e dalla calura estiva.

Disponibile in formato da 1 Litro, da 5 Litri e da 12 Litri , Kalorfix è la soluzione più economica per piccoli o grandi problemi di umidità e condensa nel nostro appartamento.

Può essere utilizzato come fondo isolante o addirittura come finitura sopra una nuova imbiancatura, visto che l’aspetto finale è trasparente opaco.

Il mio consiglio è quello di usarlo in abbinamento ad una pittura termoisolante, per avere la massima garanzia di risoluzione del problema. Questi prodotti lavorano a spessore, quindi due mani di Kalorfix unito a due mani di pittura termoceramica come Atriathermika o Thermoshield, risolveranno brillantemente il vostro problema.

Altro aspetto fondamentale,  il prodotto si può applicare anche all’esterno! Quindi potrete usarlo di fondo e ricoprirlo con due mani del vostro quarzo del colore della facciata, o volendo raggiungere i migliori risultati, una pittura termoisolante per esterni.

latta2

Per gli appassionati dei dettagli tecnici e ecco la scheda del produttore :

USO PRINCIPALE:
Resina acrilica in emulsione con microsfere di vetro per isolare ed ottenere un recupero termico su muri freddi e umidi. Ideale per interni ed esterni.
MODALITA’ D’USO:
Pulire i sottofondi da tutte le parti sfarinanti. Applicare Kalorfix direttamente sui muri da isolare, senza diluire, con rullo o pennello. Kalorfix può essere colorato. La superficie potrà poi essere verniciata con qualsiasi tipo di pittura, lavabile o traspirante.
RECUPERO TERMICO: 2-3° C.
SOTTOFONDI: Aderisce sia su sottofondi traspirante che non traspiranti.
TEMPO DI ESSICAZIONE: Circa 1 ora
RESA : 7,5 / 10mq con 1 litro a seconda dell’assorbimento del supporto. Consigliamo ALMENO 2 mani.
TEMPERATURA : Lavorare con almeno +10° C
ATTREZZI:  Pennello o Rullo
PULIZIA: Acqua

Potete acquistare KALORFIX nel nostro sito web www.colorificio-online.it o direttamente nel nostro punto vendita di PIOLTELLO (MI) Via Bellini 48 – tel. 0243114183.

logo2

 

latta2latta2latta2

        1 LITRO                   5 LITRI                             12 LITRI

COME COIBENTARE UNA PARETE ESTERNA CON RIVESTIMENTO TERMOISOLANTE ATRIATHERMIKA


RIVESTIMENTO SILOSSANICO IDROREPELLENTE TERMOISOLANTE PER ESTERNI ATRIATHERMIKA

In questo articolo tratteremo i problemi di isolamento termico e coimbentazione che riguardano i muri esterni.

Per chi fosse interessato alla recensione della pittura termoceramica ATRIATHERMIKA per interni, può leggere l’approfondimento seguendo questo LINK

Parlando di isolamento termico, coibentazione di facciate e cappotto, una premessa è doverosa per introdurre queste problematiche, forse troppo sottovalutate dall’utenza privata.

I muri delle nostre case possono essere paragonati al nostro corpo. Ad esempio, quando la temperatura si abbassa, dobbiamo ripararci dal freddo e così lo stesso vale per i nostri muri.

Ci sono varie tecniche di isolamento termico e di coibentazione che si basano sull’utilizzo di pannelli isolanti realizzati in svariati tipi di materiali come polistirolo, sughero, lana di vetro, fibre tessili come canapa e lino e tanti altri materiali.

Questo metodo consiste nel rivestire le pareti più esposte al freddo dei pannelli modulari che a loro volta verranno ricoperti dalla malta e poi riverniciati, in modo da restare invisibili sotto l’intonaco nuovo.

Sembra quasi impossibile da credere, ma da oggi è possibile realizzare un efficientissimo isolamento termico senza cappotto e senza costosi pannelli.

Siamo qui a presentare l’idropittura TERMOISOLANTE silossanica per esterni ATRIATHERMIKA.

 

Si tratta di un rivestimento per esterni a base di resine acrilsilossaniche arricchito da microsfere in ceramica che permette di risolvere realmente i problemi di errata coibentazione e di ponti termici delle pareti esterne delle nostre case.

Come ben spiegato dal filmato questa idropittura, la prima  a potersi fregiare del titolo di “idropittura a risparmio energetico” garantisce un risparmio del 20-30% sui costi di riscaldamento grazie alla sua resine con microsfere di ceramica che isolano la parete trattata da caldo e freddo, mantenendo sempre una temperatura costante.

Grazie all’elevata idrorepellenza e impermeabilità della superficie trattata con ATRIATHERMIKA, viene ridotta la formazione di sporco, smog, batteri, muffe ed alghe assicurando una perfetta traspirabilità della parete.

Come spiega chiaramente il disegno, in qualsiasi condizione climatica, lo strato termoisolante esterno garantisce una temperatura sempre costante all’interno, scongiurando i fastidiosi problemi di umidità e condensa che sfociano sempre in muffa e alghe sulle pareti.

Grazie all’elasticità della sua resina silossanica, questa pittura è capace di assorbire microcrepe e lesioni dovute ai movimenti di dilatazione e contrazione degli intonaci, proprio come accade con le pitture elastomeriche per esterni!

Insomma un prodotto completo che può sostituire il classico Quarzo fine , aggiungendo un isolamento termico che nessun prodotto può dare.

TEST CON TERMOCAMERA
Vogliamo portarvi a conoscenza di un test fatto con termocamera su un edificio che

necessitava di un intervento di coibentazione:

 

 

 

L’edificio all’interno si presenta così:

I

I riferimenti a persone sono stati oscurati per una questione di privacy.

 

La parete esterna, vista con termo camera si presenta così:

 

Il cliente ha voluto fare un test con Atriathermika pittura per esterno e sulla stessa parete, in 3 punti diversi, ha applicato prima il fissativo:

 

Successivamente Atriathermika:

Ecco i risultati:


Sp1 = 35,4° Infisso
Sp2 = 27,8° su struttura portante senza lo strato di Atriathermika
Sp3 = 25,9° su struttura portante con strato di Atriathermika
Sp4 = 30,6° su tamponature in mattoni senza lo strato di Atriathermika
______________________________________________________________________________________

Sp1 = 26,9° su struttura portante con strato di Atriathermika
Sp2 = 29,5° su struttura portante senza lo strato di Atriathermika
Sp3 = 32,0° su tamponature in mattoni senza lo strato di Atriathermika
Sp4 = 28,1° su tamponature in mattoni con lo strato di Atriathermika
______________________________________________________________________________________

 

 

 

Ricapitolando i vantaggi dell’applicazione di ATRIATHERMIKA :

– protezione contro le infiltrazioni e la formazione di fessure

– rapida evaporazione delle superfici

– elevata resistenza agli agenti atmosferici quali smog, acidi, salsedine, ozono e i raggi UV

– eliminazione dei ponti termici, fenomeni di condensa e muffa

– migliore distribuzione del calore interno

– riduzione dei costi di riscaldamento e climatizzazione

– aspetto delle superfici inalterato rispetto ai tradizionali rivestimenti

– risparmio energetico….GARANTITO!

Come si applica ATRIATHERMIKA ???

Essendo un’idropittura all’acqua, nonostante le sue caratteristiche innovative e il suo peso specifico più leggero dell’acqua grazie alle microsfere di ceramica, si applica come una normale pittura per esterno, però qualche consiglio su come utilizzarla è necessario! ;)

ATRIATHERMIKA va diluita al max al 5-10% con acqua e ha una resa media di 3-4mq /lt per due passate, che garantiscono lo spessore ideale per creare l’isolamento termico.

Una raccomandazione. A causa della composizione ultra leggera a base di microsfere ceramiche, durante l’utilizzo il prodotto tende ad addensarsi verso l’alto, proprio perchè le microsfere leggere tendono a salire e possono formare una piccola crosta. Questa reazione è normalissima e potreste notarla durante l’applicazione.

Quindi si consiglia di mescolarla bene prima di iniziare la tinteggiatura e, col barattolo aperto, ogni due ore circa rimescolare velocemente la pittura per mantenerla sempre alla giusta densità.

Per la preparazione della superficie sono sempre valide le solite raccomandazioni. Se la vecchia pittura si sfoglia, rimuoverla con spatola fino in fondo, stuccare e applicare del fissativo per uniformare il fondo.

Se ci sono muffe dovute al problema di condensa, trattare con apposito prodotto sterilizzante TOGLIMUFFA CASATI o SANIFIX VIP per assicurare la completa distruzione delle muffe prima di procedere all’imbiancatura finale.

ATRIATHERMIKA è disponibile in due formati :  5 litri e 13 litri sia per interno che per esterno.

ATRIATHERMIKA ESTERNI è disponibile in pronta consegna sul nostro shop online http://www.edilbrico.net e nel nostro punto vendita di PIOLTELLO (MI) Via Bellini 48 – tel 02.43.11.41.83

Ecco i rapporti di prova che certificano i  prodotti termoisolanti Atriathermika, per un buon risparmio energetico.

Rapporto di prova n° 110120-R-1419 eseguito dalla Certimac:

Determinazione sperimentale della conducibilità termica (norma UNI EN 1745) di vernici termiche.

Rapporto di prova n° 110104-R-0874 eseguito dalla Certimac:

 

Determinazione del contributo di una vernice termica a base ceramica sui valori di trasmittanza di pareti intonacate.

Rapporto di prova n° 232283 eseguito dall’Istituto Giordano:

Determinazione del fattore di riflessione luminosa e solare di vernici.

Analisi effettuata dal dipartimento di ricerche energetiche ed ambientali DREAM:

 

Prestazioni energetiche ed ambientali di edifici con pareti che utilizzano rivestimenti Atriathermika.

PITTURA TERMOISOLANTE ANTIMUFFA A RISPARMIO ENERGETICO ATRIATHERMIKA

IDROPITTURA TERMOCERAMICA A RISPARMIO ENERGETICO ATRIATHERMIKA

atria



Strano sentir parlare di una pittura a risparmio energetico vero ?

Di questi tempi è un problema che ci riguarda da vicino, ma fino ad oggi eravamo portati a pensare ad un elettrodomestico o ad una lampadina a risparmio energetico. Perchè una semplice pittura può portare un risparmio energetico nelle nostre abitazioni?

In anteprima web noi di Edilbrico.Net tramite il nostro portare www.colorificio-online.it vi presentiamo ATRIATHERMIKA e SOFIA,  una gamma di prodotti termoisolanti  per interno ed esterno  in grado di distribuire uniformemente il calore per tutta la superficie  trattata, garantendo un risparmio energetico  dei costi di climatizzazione ambientale.

Ma andiamo per gradi e spieghiamo cos’è una pittura termoisolante e a cosa serve. Abbiamo ampiamente discusso di prodotti termoisolanti nel topic MUFFA SUI MURI 2, in quanto questi prodotti risolvono efficacemente il problema dei muri freddi che poi causano umidità e condensa all’interno e , di conseguenza, infestazioni di muffa nelle stanze abitate.



I prodotti che vogliamo presentare sono due :  la pittura termoisolante per interni ed esterni ATRIATHERMIKA e la pittura Thermo Decorativa SOFIA.

ATRIATHERMIKA non si limita ad essere semplicemente la miglior idropittura Termoisolante sul mercato, ma aggiunge delle caratteristiche uniche nel suo genere! Tutte le pitture termoisolanti tradizionali sono composte di microsfere di fibra di vetro che formano quello spessore necessario per isolare la parete interna dal freddo e difenderla dagli sbalzi di temperatura tra interno ed esterno.
La ricerca applicata su ATRIATHERMIKA ha introdotto nuovi materiali per garantire un miglior isolamento termico. Invece di sfere di vetro si è scelto di utilizzare microsfere di ceramica. Per spiegare la differenza tra i due materiali prendiamo una situazione pratica che ci aiuta a capire.  Immaginate di versare un caffè bollente dentro una tazzina di ceramica piuttosto che in un bicchiere di vetro. Entrambi i materiali sono termoisolanti, ma solo la ceramica, in seguito ad una lunga esposizione, resterà insensibile alla temperatura del caffè, mentre il vetro lentamente inizierà a diffondere il calore fino all’esterno.
Questo semplice esempio per chiarire le proprietà termiche delle microsfere ceramiche contenute in ATRIATHERMIKA.

Ed è proprio grazie a queste microsfere di ceramica che si può parlare di un prodotto realmente a RISPARMIO ENERGETICO!!! La diffusione del calore solitamente avviene tramite un generatore (climatizzatore, calorifero, stufa) e si trasmette nella stanza per convezione. L’aria vicino al generatore, riscaldata, si sposta verso l’alto e man mano che si raffredda torna a cadere verso il basso. Le soluzioni tradizionali creano così una disomogeneità di distribuzione del calore all’interno dell’ambiente dove, nella medesima stanza, coesistono diverse temperature. Con ATRIATHERMIKA,  il calore non viene più diffuso per convezione, ma per irraggiamento: il calore prodotto dal generatore viene raccolto e riflesso dal rivestimento termoceramico che a sua volta lo ridistribuisce all’ambiente circostante. Inoltre per conduzione, la stessa pittura assume una temperatura omogenea in tutta la superfice. Si viene così a creare una condizione di omogenea distribuzione del calore e un abbattimento della disuniformità di temperatura dell’ambiente con un conseguente benessere fisico e un notevole RISPARMIO ENERGETICO in costi di climatizzazione quantificato tra il 20 e il 30%.

Stesso principio di funzionamento di SOFIA, che non è nient’altro che il classico decorativo a pennello stile TERRE FIORENTINE che però è 100% anticondensa e termoisolante, come Atriathermika. Quindi finalmente sarà possibile ricoprire la nostra pittura anticondensa senza preoccuparsi di cancellarne l’effetto termico e allo stesso tempo decorare con bellissime tonalità, anche forti con riflessi dorati o argentati. Per ulteriori dettagli clicca sulla foto grande con sfondo viola di SOFIA.

Per spiegare questo concetto, forse un po’ tecnico, mi aiuto con un’immagine ed un filmato interessantissimo! L’immagine ci mostra come una stanza trattata con ATRIATHERMIKA mantiene una temperatura costante di 22° tutto l’anno,  sia in inverno quando la temperatura esterna è di 10° , sia in estate quando il termometro può salire fino a 40°.  Il video non ha bisogno di spiegazioni e merita di essere guardato con molta attenzione.

Si tratta della dimostrazione pratica del fatto che ATRIATHERMIKA mantiene la temperatura a livelli ottimali anche in condizioni di caldo, e vince il confronto rispetto ad una pittura tradizionale. Altro beneficio  da non sottovalutare di ATRIATHERMIKA, applicata ad esempio nelle camere da letto,  è il maggior benessere ed igiene che dà grazie alla sue caratteristiche uniche. La migliore distribuzione del calore provoca una immediata sensazione di benessere e aiuta a migliorare il comfort degli ambienti.

ATRIATHERMIKA ha la peculiarità di essere un regolatore dell’umidità degli ambienti trattati. Questo comporta un tasso pressochè stabile di umidità che ostacola il formarsi di spore, muffe, muschi e il proliferare di germi. Infine, la diminuizione del moto di convezione dell’aria comporta un minore movimento di polveri nell’ambiente, contribuendo oltremodo a migliorare le condizioni di benessere, ridurre la possibilità di reazioni allergiche e dando sollievo a persone con problemi respiratori. Il prodotto è esente da solventi e/o prodotti ad emissioni gassose allergeniche, quindi è ecologico.

Riassumiamo quindi le caratteristiche di ATRIATHERMIKA :
– notevole risparmio energetico ed economico;
– forte potere coibentante caldo – freddo ( effetto thermos);
– eliminazione dei ponti termici, evita la formazione di muffe,alghe e licheni in presenza di condensa;
– equalizza la temperatura interna degli ambienti;
– forte riduzione della dispersione di calore dall’interno verso l’esterno;
– elevata permeabilità al vapore acqueo (massima traspirabilità);
– capacità di trattenere l’umidità in eccesso e recederla equilibrando il grado di umidità dell’aria nell’ambiente.

Quindi questa pittura non è dedicata esclusivamente a chi ha problemi di muffe per umidità e condensa, ma per tutti coloro che vorranno migliorare la loro qualità di vita con una pittura che farà da seconda pelle alle vostre pareti , favorendo la massima traspirazione ma allo stesso tempo distribuendo in maniera ottimale il calore negli ambienti, isolandoli da caldo e freddo.

Come si applica ATRIATHERMIKA ???
Essendo un’idropittura all’acqua, nonostante le sue caratteristiche innovative e il suo peso specifico più leggero dell’acqua grazie alle microsfere di ceramica, si applica come una normale pittura termoisolante, però qualche consiglio su come utilizzarla è necessario! ;)

ATRIATHERMIKA va diluita al max al 10% con acqua e ha una resa media di 3,5-4mq /lt per due passate, che garantiscono lo spessore ideale per creare l’isolamento termico. La resa è variabile a seconda del fondo, ovvero sarà maggiore se il fondo sarà lavabile o inferiore se invece sul muro è stata applicata pittura traspirante. In pratica, abbiamo riscontrato che per una stanza media di 4x4mt è necessaria almeno una latta da 13lt di Atriathermika, facendo due passate compresi i soffitti.

Una raccomandazione. A causa della composizione ultra leggera a base di microsfere ceramiche, durante l’utilizzo il prodotto tende ad addensarsi verso l’alto, proprio perchè le microsfere leggere tendono a salire e possono formare una piccola crosta. Questa reazione è normalissima e potreste notarla durante l’applicazione. Quindi si consiglia di mescolarla bene prima di iniziare la tinteggiatura e, col barattolo aperto, ogni due ore circa rimescolare velocemente la pittura per mantenerla sempre alla giusta densità.

Per la preparazione della superficie vogliamo suggerirvi un prodotto diverso dai soliti fissativi. Dopo tante ricerche abbiamo trovato un’azienda che produce un fissativo termoisolante a base di microsfere di vetro, quindi con lo stesso principio di funzionamento di ATRIATHERMIKA. Si tratta di KALORFIX il primo fissativo antimuffa termoisolante a risparmio energetico prodotto in Italia. E ovviamente non potevamo farcelo scappare !

L’applicazione è simile ai normali fissativi. Rimuvere eventuali vernici vecchie che si staccano in seguito all’umidità e applicare ALMENO due passate di KALORFIX senza diluizione. Lo scopo di questa preparazione è uniformare il fondo prima della verniciatura come fanno tutti  i fissativi e isolare i muri freddi già dall’interno, vista l’alta penetrazione di questo fissativo. Quale miglior fondo possibile per ATRIATHERMIKA ? Con questo ulteriore passaggio il risultato è più che garantito, visto che già solo il fissativo aumenta di 2/3° la temperatura della stanza in inverno! Figuriamoci con altre due passate di pittura termoceramica !

 

Se ci sono muffe dovute al problema di condensa, trattare con apposito prodotto sterilizzante MUFFA KO o SANIFIX VIP per assicurare la completa distruzione delle muffe prima di procedere all’imbiancatura finale.

ATRIATHERMIKA è disponibile in due formati :  5 litri e 13 litri colore bianco e colorabile col nostro speciale colorante in microgranuli ATON-C o a tintometro su richiesta nelle tinte NCS.

TEST CON TERMOCAMERA

Vogliamo portarvi a conoscenza di un test fatto con termocamera su un edificio che necessitava di un intervento di coibentazione:

L’edificio all’interno si presenta così:

 I

I riferimenti a persone sono stati oscurati per una questione di privacy.

La parete esterna, vista con termo camera si presenta così:

Il cliente ha voluto fare un test con Atriathermika pittura per esterno e sulla stessa parete, in 3 punti diversi, ha applicato prima il fissativo:

 

Successivamente Atriathermika:

Ecco i risultati:


Sp1 = 35,4° Infisso
Sp2 = 27,8° su struttura portante senza lo strato di Atriathermika
Sp3 = 25,9° su struttura portante con strato di Atriathermika
Sp4 = 30,6° su tamponature in mattoni senza lo strato di Atriathermika
______________________________________________________________________________________


Sp1 = 26,9° su struttura portante con strato di Atriathermika
Sp2 = 29,5° su struttura portante senza lo strato di Atriathermika
Sp3 = 32,0° su tamponature in mattoni senza lo strato di Atriathermika
Sp4 = 28,1° su tamponature in mattoni con lo strato di Atriathermika
______________________________________________________________________________________

atriancs
Nel caso di tinte forti è possibile richiedere Atriathermika colorata in migliaia di TINTE NCS. I colori ottenibili sono consultabili cliccando nell’immagine in basso e scaricando la cartella colori in formato PDF. I tempi di consegna per una tinta a campione variano fra i 7 e i 10 giorni. In caso di eventuale acquisto contattateci al nostro numero 02.43.11.41.83 per richiedere il preventivo sul singolo colore che varia da tinta a tinta.

Come precisiamo sempre in questi casi, trattandosi di tinte trasposte digitalmente su computer, si tratta di tinte indicative che possono essere soggette a variazioni, e soprattutto non devono essere stampate perchè verrebbero ulteriormente alterate su carta.
cartellancs

Una delle domande più frequenti che ci pongono i nostri clienti è :
“E’ POSSIBILE RICOPRIRE LA PITTURA TERMICA CON UNA DECORAZIONE O UNA PITTURA NORMALE ?”

La risposta è NO. Le pitture termiche lavorano per riflessione di calore e quindi ricoprire con un altro prodotto non termico, annullerebbe l’isolamento realizzato o perlomeno lo ridurrebbe dell’80%.
E’ possibile colorare infatti ATRIATHERMIKA anche in tinte forti e …..finalmente…. c’è una possibilità per decorare e non rinunciare all’isolamento termico!!!!

Si tratta del nuovissimo additivo GLITTERATO da noi ribattezzato GLITTERAMIX.
oroargento

Nel barattolo troverete un GEL a base di GLITTER FINISSIMI oro o argento che si fonderanno perfettamente con ATRIATHERMIKA e conferiranno un effetto brillantinato spettacolare, senza dover ricoprire il prodotto con una vernice decorativa che annullerebbe gli effetti termoisolanti della pittura.
Basterà un barattolo da 750 ml su 13 lt per ottenere una cascata di brillantini sulle vostre pareti.  Da provare assolutamente ! ;)

———

In questo articolo abbiamo trattato l’idropittura ATRIATHERMIKA per interni che è adatta per risolvere il problema dall’interno, ma esiste anche una versione specifica di ATRIATHERMIKA  per esterni e si tratta di un prodotto davvero incredibile per verniciare facciate esterne, idrorepellente, che coibenta i muri esterni  senza dover applicare il cappotto. Insomma un prodotto unico nel suo genere, trattandosi di una pittura termoisolante. CLICCA QUI PER LEGGERE LA RECENSIONE DI ATRIATHERMIKA ESTERNI

La gamma Atriathermika comprende un altro interessante prodotto : La GUAINA TERMOISOLANTE ELASTOMERICA per tetti e terrazze. Si tratta di un rivestimento con microsfere di ceramica che serve ad impermeabilizzare e isolare termicamente tetti e terrazze. L’unica guaina ad acqua a risparmio energetico!! Se volete saperne di più leggete la recensione sul nostro blog. Per chi volesse saperne di più, alleghiamo tutto il materiale informativo prodotto da ATRIA come queste brochure in pdf  che integrano la nostra recensione. ATRIATHERMIKA è disponibile da oggi in pronta consegna sul nostro shop online www.colorificio-online.it , il portale di EDILBRICO.NET specializzato in vernice ed idropitture professionali,  e nel nostro punto vendita di PIOLTELLO (MI) Via Bellini 48 – tel 02.43.11.41.83 ORDINE2

Ecco i rapporti di prova che certificano i  prodotti termoisolanti Atriathermika, per un buon risparmio energetico.

Rapporto di prova n° 110120-R-1419 eseguito dalla Certimac:

Determinazione sperimentale della conducibilità termica (norma UNI EN 1745) di vernici termiche.

Rapporto di prova n° 110104-R-0874 eseguito dalla Certimac:

Determinazione del contributo di una vernice termica a base ceramica sui valori di trasmittanza di pareti intonacate.

Rapporto di prova n° 232283 eseguito dall’Istituto Giordano:

Determinazione del fattore di riflessione luminosa e solare di vernici.

Analisi effettuata dal dipartimento di ricerche energetiche ed ambientali DREAM:

Prestazioni energetiche ed ambientali di edifici con pareti che utilizzano rivestimenti Atriathermika.

TINTOMETRO VIP

MUFFA SUI MURI: COME ELIMINARLA? – 2

// muffa4

www

CHE COS’E’ LA MUFFA ? (sintesi da wikipedia)

Le muffe sono un tipo di funghi pluricellulari, capaci di ricoprire alcune superfici sotto forma di spugnosi miceli e solitamente si riproducono per mezzo di spore.

È comunemente chiamata muffa un agglomerato di questi sottili miceli, formatisi su materia vegetale o animale, generalmente come uno strato schiumoso o filamentoso, come segno di decomposizione e marcescenza.

La presenza di muffa è quasi sempre segno di un cibo avariato, anche se in alcuni casi le muffe sono oggetto di una coltivazione precisa: nella produzione di alcuni formaggi, come il gorgonzola e per la produzione di antibiotici derivati dalle naturali difese contro i batteri.

Le numerose spore rilasciate dalle muffe non causano alcun danno negli uomini, ma le ife che crescono da queste spore possono aderire alle cellule del primo tratto dell’apparato respiratorio e causare problemi in chi ha delle insufficienze immunitarie.

La muffa costituisce un problema in aree chiuse come cantine e bagni. Può essere vista su muri e soffitti, con una crescita che non si ferma a uno strato superficiale, ma invece intacca la robustezza della parete e produce inoltre un odore pungente e caratteristico (l’odore di muffa).

Le spore della muffa formatasi all’interno degli edifici creano un problema, soprattutto riguardo all’inalazione delle spore. Le spore di alcune muffe, infatti, causano potenti allergie (in quanto allergeni); inoltre, le spore di alcuni funghi come lo Stachybotrys rilasciano potenti tossine che, nei polmoni, creano infiammazioni e lesioni polmonari, specie nei bambini. Negli ambienti, la presenza di muffa può significare che qualcosa non va: una scarsa esposizione solare (spesso la muffa è uccisa dalla luce diretta del sole), un’eccessiva umidità (o per costanti infiltrazioni di acqua o per condensa sui muri freddi), una insufficiente ventilazione o una scarsa manutenzione dei mobili (alcune muffe si cibano del legno, specie quelle che si depositano negli angoli dietro ai mobili).


muffa1muffa2

CAUSE DELLA FORMAZIONE DI MUFFE ALLE PARETI

.

Forse a volte dimentichiamo che la muffa di un cibo avariato è la stessa che si forma nei muri di alcune abitazioni e forse la sottovalutiamo. Purtroppo non si tratta di un po’ di sporco da pulire con un po’ di candeggina.

La muffa sui muri si forma principalmente per due motivi fondamentali: eccesso di umidità nell’ambiente e insufficiente ventilazione. Ma vediamo che oltre le suddette cause, si aggiungono altri problemi complementari:

1 – Muri freddi rivolti all’esterno e pilastri in cemento armato non perfettamente isolati.
2 – Umidità di risalita in stanze al piano terra o seminterrati. Abbiamo analizzato questo problema nel dettaglio in questo articolo COME ELIMINARE L’UMIDITA’ DI RISALITA IN MANIERA DEFINITIVA

2 – Biancheria umida messa ad asciugare all’interno specialmente nella stagione fredda.

3 – Eccesso di acqua nelle piante che tenete in casa.

4 – Tappeti e moquette in ambienti umidi trattengono l’umidità.

5 – Ed in ultimo dobbiamo tenere conto che ogni adulto che vive in casa, produce nell’arco delle 24 ore circa tre litri di vapore acqueo che va a depositarsi nelle pareti. (Logicamente non vi chiedo di non respirare per combattere la muffa.


COSA FARE PER ELIMINARE LA MUFFA?


Primo intervento:
PREVENZIONE.

La miglior prevenzione è la ventilazione costante dei locali, e di staccare dai muri di almeno 5 cm. gli armadi,  in special modo dai muri esposti all’esterno.

Vediamo adesso cosa fare quando la muffa si è già formata o è in via di formazione:

Siccome la muffa oltre che essere dannosa per i muri è anche dannosa per la salute, specialmente se vi sono bambini in casa, non badate a risparmiare o a pensarci ancora su, o aspettare la stagione migliore. Intervenite subito!!

La muffa è più che un semplice sporco, è molto peggio di una antiestetica macchia nera. La muffa è un focolaio vivente di infezioni e allergie che si propagano nell’aria che respiriamo. Quindi, a chi sta leggendo questo articolo, ed ha problemi di muffa piccoli o grandi, raccomando vivamente di intervenire immediatamente.

Se i muri sono “solo” macchiati di nero, e non presentano fenomeni di sfarinamento o sfogliamento, siete ancora fortunati.

DISINFETTARE I MURI DALLA MUFFA


Premettiamo che ci sono due modi per procedere all’eliminazione della muffa dai Muri. Esistono ottimi disinfettanti che si diluiscono in acqua e sterilizzano la muffa oppure un antimuffa puro, pronto all’uso che in un solo gesto, copre la muffa disinfettando. La prima categoria è rappresentata da prodotti come il VIP SANIFIX Disinfettante Antimuffa o  MUFFA KO,   veri antimuffa a carattere permanente . Ecco la procedura :


1) Procuratevi un paio di guanti di gomma, un secchio, una pennellessa larga e un flacone del disinfettante che avrete scelto. Diluitelo con acqua se necessario, seguendo le istruzioni, in un secchio più grande. Quindi lavate a fondo le muffe dal muro con la soluzione preparata applicandola con un pennello. Ovviamente tenete ben ventilato il locale dove state lavorando per non respirare le esalazioni del prodotto.
Non grattate e non spolverate la muffa dai muri con spazzole o spatole, le spore della muffa si propagherebbero nell’aria. Eliminate completamente la muffa dai muri con il solo disinfettare i muri, senza risciacquare con acqua.

Dopo la pulizia dei muri, arieggiate per bene il locale fino a quando scompare ogni odore. Questo è l’intervento urgente da fare.


In caso di muffa più diffusa è consigliabile l’azione di un prodotto sterilizzante come il
VIP SANIFIX Disinfettante Antimuffa. Diluito in 6 litri di acqua (il flaconcino da 250ml) è un ottimo rimedio antimuffa a carattere permanente per infestazioni di muffe sui muri. Non si tratta però di un additivo per idropitture ma solo della “medicina” contro la muffa. Quindi, con il prodotto diluito,  applicarlo con pennello sulla parete e lasciate agire almeno 6 ore. Dopo la completa essiccazione si può procedere all’asportazione dei residui delle muffe dai muri con uno straccio appena inumidito o una spazzola (Si tratta di eventuali pellicine morte di muffa, in caso di muffa molto concentrata).  Notare che SANIFIX è l’unico antimuffa sul mercato che si possa fregiare del PRESIDIO MEDICO-CHIRURGICO che certifica la bontà del prodotto come disinfettante.


sanifix

Chi scopre la muffa dovrebbe agire immediatamente. Accanto al pericolo per la salute, la muffa può provocare anche una perdita di valore dell’immobile. Il tradizionale sistema antimuffa viene applicato cospargendo parzialmente delle sostanze chimiche e tossiche sulla muffa visibile, quindi non vengono considerate le spore presenti nell’aria nelle stanze trattate. 

2) Dopo il lavaggio, le pareti saranno disinfettate dalle muffe, ma ciò non significa che il problema sia stato risolto. Potrebbe essere necessario, in presenza di molte muffe, la rimozione manuale con una spazzola di ogni efflorescenza indesiderata, cioè, le “pellicine” delle muffe morte.

Molti si fermano alla prima fase del lavoro, per poi vedere ritornare la muffa dopo una o due settimane. Adesso invece è il momento di passare alla seconda fase, ma se volete veramente risolvere il problema, non badate a risparmiare nella scelta dei prodotti antimuffa. Vi è tutta una linea di prodotti antimuffa sul mercato che, anche se non possono garantirvi un miracolo immediato, sono essenziali per bloccare prima ed eliminare dopo il problema della muffa.

Non dite: “Tanto l’anno prossimo o fra due anni la muffa ritornerà di nuovo”. Sarebbe la cosa peggiore che possiate pensare, nel frattempo la muffa non farebbe altro che estendersi sempre più, ed il rimedio sarebbe ancora più costoso.

Ma ritorniamo sul cosa fare per coloro che non sopportano la muffa e la vogliono combattere fino ad eliminarla completamente. Quindi consideriamo dei muri attaccati dalla muffa in maniera superficiale, cioè quei muri che dopo il lavaggio si presentano ancora ben integri e sani.

 

TRATTAMENTO CON ANTIMUFFA PURO A PENNELLO MUFFA KO
muffako

Dopo tantissimi antimuffa liquidi da allungare con acqua ma senza copertura, siamo orgogliosi di presentare MUFFA KO, il primo antimuffa pronto all’uso DENSO, COPRENTE ed ISOLANTE da applicare direttamente sopra la muffa a pennello o rullo. Clicca sulle immagini in basso per consultare la scheda tecnica del prodotto.

banner
Solitamente siamo abituati ad antimuffa che sembrano acqua che disinfettano la muffa però hanno un effetto collaterale assolutamente naturale. Essendo come l’acqua dopo l’applicazione il muro sfregato a pennello diventa ancora più sporco e in pratica bisogna provvedere immediatamente alla pitturazione.

Questo prodotto è diverso. E’ un antimuffa allo stato puro, denso come una pittura, con aggiunta di titanio che rendono il prodotto bianchissimo e coprente. Lo ripetiamo : NON E’ UNA PITTURA.

banner2

Il prodotto si applica direttamente sopra la muffa in due passate e neutralizza in maniera definitiva la muffa e quindi è il miglior prodotto attualmente disponibile per la preparazione delle pareti con muffa.
La procedura prevede che poi si applichino due passate di FISSATIVO TERMICO KALORFIX, che presentiamo poche righe più avanti. Questa accoppiata è una barriera imbattibile contro la muffa, essendo entrambi i prodotti additivati con microsfere isolanti!!!! Gli unici sul mercato ad avere queste caratteristiche.


banner3
banner4

TRATTAMENTO CON FISSATIVO TERMICO ANTIMUFFA

Dopo la sterilizzazione della muffa, dopo 24 ore, bisogna trattare le parti interessate dalla muffa con uno speciale fissativo antimuffa. Spieghiamo brevemente di che si tratta.

Solitamente ad ogni imbiancatura applichiamo una mano di fissativo tradizionale per assicurarci di aver un buon fondo dove applicare la nuova pittura. Il fissativo è ancora più utile se si è gonfiata e staccata la vecchia vernice, per eccesso di umidità e condensa. A quel punto bisogna rimuovere tutte le parti che si staccano e applicare un fissativo adeguato.

Oggi vi proponiamo un fissativo diverso dai soliti. Ecco a voi KALORFIX, il fissativo antimuffa termoisolante a  risparmio energetico, appositamente studiato per risolvere problemi di muffe, umidità e condensa. Cliccando sull’immagine potrete leggere la sua scheda tecnica.

Applicate KALORFIX senza diluirlo in almeno due passate sui muri dove si è formata la muffa, tipicamente quelli rivolti all’esterno o confinanti con un pilastro freddo. KALORFIX si applica come un normale fissativo ma ha il vantaggio di contenere al suo interno delle microsfere di vetro che proteggeranno la parete dalle basse temperature migliorando anche il comfort interno della stanza.

Applicando questo speciale fissativo come sottofondo, avremo creato la base perfetta per pitturare successivamente con una pittura termoisolante. Un fissativo termoisolante ha il vantaggio di penetrare in profondità ed isolare meglio di qualsiasi altro prodotto.

Fatta questa seconda operazione lasciate asciugare i muri per 4-6 ore e poi preparatevi ad imbiancare.

Finisce la fase di preparazione delle pareti. Adesso siamo pronti alla verniciatura con un adeguato prodotto antimuffa. 

Distinguiamo due tipi di interventi. Quello con idropittura o quello con stucco in polvere termoisolante. 

Attenzione, perchè ogni idropittura antimuffa è studiata per problemi diversi e quindi bisogna scegliere il prodotto giusto (ed è  lo scopo principale di questo articolo darvi i giusti suggerimenti!) Ecco le nostre migliori pitture antimuffa:


freddo1atriathermikaatermicaanticondeTERMIKA MIX_5Kg mini


Da sinistra a destra….la squadra antimuffa vincente!!! ;)


GUAINATERMOISOLANTE ECOLOGICA FREDDO STOP CON MICROSFERE 3M A RISPARMIO ENERGETICO

IDROPITTURA ATRIATHERMIKA ANTICONDENSA A RISPARMIO ENERGETICO

IDROPITTURA FARBE ATERMICA ANTICONDENSA 

STUCCO IN POLVERE SPECIALE TERMOISOLANTE ANTICONDENSA AGUAPLAST


ADDITIVO TERMOISOLANTE TERMICA-MIX INTERNI ED ESTERNI

 freddo1

FREDDO STOP è la novità dell’inverno 2014 in esclusiva assoluta per Edilbrico.Net
Dai creatori dei vendutissimi MUFFA KO e KALORFIX un prodotto unico del suo genere.
Si tratta di una guaina per pareti interne ed esterne che sostituisce l’applicazione di idropitture termiche per situazioni estreme di ponti termici, parete fredde , muffa diffuse.

Essendo una guaina ha uno spessore maggiore di una pittura e una concentrazione elevatissima di microsfere di vetro cave 3M, che una volte asciugate si fondono in maniera molecolare creando un film isolante, da noi verificato, che isola fino a 5/6° con 2 passate.

Cliccando sull’immagine del prodotto si può accedere alla scheda tecnica.
Il prodotto ha un costo doppio rispetto alla migliore pittura termoisolante ma è giustificato dall’altissimo potere isolante e coibentante. E’ 100% ecologico, traspirante e applicabile anche all’esterno. La rivoluzione è iniziata! 

 



ATRIATHERMIKA è un’idropittura anticondensa che, grazie alla sua formula a base di microsfere ceramiche, è  CERTIFICATA a risparmio energetico con un recupero minimo del 20%, in quanto grazie alle sue caratteristiche comporta una riduzione della temperatura massima di riscaldamento e un RISPARMIO ENERGETICO dei costi di climatizzazione ambientale. Inoltre risolve definitivamente problemi di muffa, dovuti a muri esterni sottoposti a freddo e ponti termici, coibentazioni mal riuscite e mantiene sempre all’interno dell’abitazione una temperatura costante, indipendente dalla stagione calda o fredda. Disponibile per interno ed esterno in latte da 13lt , 5lt e 2,5 lt.  (LEGGI LA RECENSIONE SUL BLOG INTERNO ) (RECENSIONE ATRIATHERMIKA ESTERNO)



atermica
Cerchi una pittura anticondensa efficace con un ottimo rapporto prezzo-qualità ? Dal Friuli vi presentiamo ATERMICA di FARBE, un’azienda all’avanguardia che ci fornisce un’ottima idropittura termoisolante a microsfere cave di vetro. Per risolvere tutti quei problemi più lievi di condensa e ponti termici è perfetta e ha un prezzo inferiore ai 100 euro per la latta grande. La sua formula a microsfere cave di vetro è collaudata e affidabile e la resa migliora all’aumentare dello spessore. Per tutti quelli che vogliono disfarsi del problema muffa con un occhio al portafoglio.
anticonde

 Dopo aver introdotto le pitture siamo pronti a parlare di una nuova frontiera dell’isolamento termico, per chi vuole risultati superiori e certi rispetto a qualsiasi prodotto precedentemente elencato. Direttamente dalla Spagna, abbiamo importato i prodotti AGUAPLAST di Beissier, azienda leader nel settore da diversi decenni.

E’ sicuramente la prima volta che vi capita di sentir parlare di stucco termoisolante e in effetti il prodotto è recentissimo!

CHE COSA è AGUAPLAST ANTI-CONDENSA?
· Anti-condensa: previene la condensazione su pareti afflitte da umidità elevata e/o da forti contrasti termici.
· Isolamento termico: la presenza di speciali microsfere in assenza di aria, riduce notevolmente la conduttività termica del prodotto facilitando l’isolamento sia dal freddo come dal caldo.
· Isolamento acustico: le microsfere, grazie alla loro struttura speciale, conferiscono al prodotto un effetto isolante dalle onde sonore.
· Eccellente aderenza, con valori superiori a 10 Kg/cm2.
· Traspirabilità al vapore acqueo.

VALORI DI DENSITA’ E DI ISOLAMENTO
· è uno stucco molto leggero: Densità in polvere: 0.6 ± 0.05 g/cc
· Densità dopo applicazione ed asciugamento: 0.7 ± 0.05 g/cc
· Isolamento termico secondo norme UNE-EN 12664: 2002 l: 0.13 W/mºC

1tab

ESEMPIO DI CONSTATATA EFFICACIA ANTI-CONDENSA
Si è provato che su una superficie esposta a 21°C e 40 HR, un applicazione di Aguaplast
Anti-condensa con spessore minimo di 5 mm aumenta di 8°C il punto di condensazione, rispetto alla stessa superficie non trattata con Aguaplast Anti-condensa.

INDICATO PER :
· Trattamento di pareti fredde generanti condensa,e nel caso in cui si siano create muffe e/o
condizioni tendenti al disgregamento del rivestimento originale.
· Trattamento di pareti interne esposte a temperature elevate (max. 100°).
· Soluzione per ambienti poco ventilati.
· Protezione e rivestimento di zone sottoposte a forte contrasto termico.
· Isolamento di tubazioni portanti acqua fredda o calda.
· Riduzione del riverbero acustico in locali molto frequentati o rumorosi, come ristoranti, saloni, officine, ecc.

2tab


AtriaThermika ha una formula a base di microsfere ceramiche che riducono  gli sbalzi di temperatura e i ponti termici tra interno ed esterno.  ATERMICA è un’ottima alternativa  più economica per chi ha un problema più lieve e ha anche una finitura lavabile. Insomma, risultato garantito con entrambi i prodotti !!! Se avete dubbi sulla scelta contattate la nostra assistenza tecnica allo 02.43.11.41.83. Saremo lieti di darvi tutte le risposte.

Avete già la pittura colorata in casa o magari volete semplicemente rendere il vostro bianco preferito TERMOISOLANTE come Kalorfix o ATRIATHERMIKA ?
Da oggi è possibile con TERMIKA-MIX trasformare la vostra pittura tradizionale (si, anche quella con l’inutile etichetta  ANTIMUFFA che non funziona) in una pittura TERMOISOLANTE a tutti gli effetti.

NON SOLO!!!! Questo additivo trasforma anche gli smalti e gli impregnanti per legno all’acqua in prodotti termoisolanti. Immaginate la classica porta di ferro della vostra cantina o taverna freddissima. Adesso potrà essere verniciata con una vernice all’acqua compatibile, additivata con una piccola quantità di TERMIKA-MIX e il film finale risulterà isolante come avete già testato sui prodotti murali. Stessa cosa per il legno. Si può proteggere un legno dall’umidità della muffa usando un impregnante (anche un flatting purchè all’acqua) con aggiunta della giusta dose di TERMIKA-MIX!!!!! Il flacone da 3 lt è sufficiente per additivare una latta da 13-15 litri di pittura e almeno 7-8 litri di vernici all’acqua.

Avete pitturato le pareti con Atriathermika e volete applicare dei glitter decorativi ? Adesso è possibile additivando il VETRIFICANTE REFLEX trasparente con TERMIKA-MIX senza perdere l’effetto isolante del prodotto.

Un prodotto per tutti che volevano risolvere un problema e magari hanno rimandato per la spesa dell’operazione o più semplicemente perchè avevano esigenze particolari, come usare un colore particolare o non colorare l’intera stanza dello stesso colore. Il prezzo ? Solo € 50,00 per un prodotto che non altera la finitura del prodotto, non fa polvere come alcuni additivi in polvere in commercio e, dulcis in fundo, è adatto sia per interni che per esterni (quarzi e pitture silossaniche adesso possono diventare termoisolanti con TERMIKA-MIX). Esiste anche il barattolo da 1 lt per piccole quantità.

Stiamo parlando di prodotti fascia alta ma realmente efficaci. Probabilmente entrando nel  colorificio sotto casa vi diranno che le pittura  termoisolanti sono qualcosa di costoso e poco efficace (solo perchè non le trattano e probabilmente non le hanno viste all’opera). Noi ve ne proponiamo ben 2 modelli e abbiamo investito tutte le nostre ricerche su questi prodotti, che reputiamo eccezionali, risolutivi e soprattutto valgono ogni euro del loro prezzo di acquisto. Insomma non fatevi spaventare dai prezzi ma imparate a conoscere cosa possono fare per voi queste speciali pitture!

Una volta scelta l’idropittura giusta, passate due mani a distanza di 4-6 ore dall’altra e finalmente le vostre pareti torneranno bianche e pulite.


ADESSO LA MUFFA E’ SPARITA

Da ora in poi ricordate di arieggiare regolarmente la vostra casa. Se, per qualsiasi ragione, dopo un certo tempo apparisse anche solo un puntino di muffa, eliminatela immediatamente. Vi basteranno 30 secondi per dare una pennellata di MUFFA KO solo in quel punto, e una pennellata di pittura antimuffa. Constaterete che non vedrete più la muffa in casa vostra , basta non scoraggiarsi. Nel caso avreste qualche parete fredda, o soltanto qualche pilastro rivolto verso l’esterno, allora è il caso di trattare la parete fredda con due passate di pittura Termoisolante Anticondensa.

 

Potete trovare tutti prodotti citati nel nostro shop online e ricordate che l’acquisto online può risultare anche più conveniente che recarsi nel vostro colorificio sotto casa, visto che acquistando dal nostro sito i prezzi sono sempre più bassi di un negozio “fisico” e i costi di trasporto partono da € 10,00 con corriere espresso consegna in 24-48h. 

www

Se abitate in provincia di Milano e dintorni, potete venirci a trovare nel nostro punto vendita di PIOLTELLO (MI) Via Bellini 48 – tel. 02.43.11.41.83 da lunedi a sabato, e saremo a vostra disposizione per qualsiasi dubbio o chiarimento e ovviamente potrete usufruire dei prezzi scontati del nostro negozio online.

ORDINE2_thumb.gif

Non perdete la novità assoluta in esclusiva sul nostro sito! Nuove resine all’acqua bicomponenti per rinnovare sanitari, vasche, lavelli inox, pavimenti , ceramica, mobili , parquet e tantissime altre superfici, senza dover distruggere ma recuperando completamente l’oggetto! Risultato eccezionale…risparmio garantito.

sotto

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 42 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: